Il tuo browser non supporta JavaScript!

Blog

Per curare un sintomo non ci si può concentrare solo su di esso

pubblicato il 3 luglio 2019

Perché le terapie che si concentrano esclusivamente sul qui e ora quindi esclusivamente sull’aspetto sintomatologico o esclusivamente sul motivo per cui la persona chiede aiuto non funzionano? Sono inevitabilmente restrittive da un lato e comportano una certa quantità di delega dall’altro.

Queste terapie sono restrittive perché focalizzandosi esclusivamente sul qui e ora non riescono, dal mio punto di vista, a comprendere quali sono le cause profonde che vanno ad originare il problema, quindi risultano essere da un lato anche potenzialmente utili nel togliere magari il sintomo nel breve termine ma non riescono a tutelare in qualche modo la persona dal ri-svilupparlo in un successivo momento. Lavorano bene sulla fase acuta quindi permettono alla persona di superare quindi risolvere l’aspetto sintomatico ma dall’altro lato non approfondiscono e non aprono a quali sono le cause che hanno determinato l’insorgenza del problema quindi alla loro modifica in modo tale che poi i sintomi non si ripresentino.

Queste terapie in secondo luogo risultano essere estremamente deleganti si presentano e si caratterizzano tramite l’utilizzo di tecniche specifiche quindi di esercizi o stratagemmi che comportano appunto un certo quantitativo di delega soprattutto lato paziente. Il terapeuta non deve far altro che riapplicare la tecnica, che deve farsi cucire addosso, ma che prevede un protocollo standard quindi rassicurante. Tuttavia è anche limitante perché costringe il terapeuta a giocare all’interno di confini prestabiliti dalla tecnica. Queste tecniche risultano deleganti anche per il paziente perché lo pone in una condizione di passività in cui subisce la tecnica, è esposto all’uso della tecnica che si suppone funzioni. Questo non vuole essere rappresentativo di tutti i casi e di tutte le tecniche, tuttavia questi sono due rischi molto grossi che rischiano di correre le terapie concentrate esclusivamente sul qui e ora. Il qui è ora è fondamentale per definire il motivo per cui una persona chiede aiuto, ma trova la sua piena risoluzione solamente nel momento in cui vengono anche considerate le radici che lo hanno generato.

 

Vuoi saperne di più?

Il Network

Minds - Psicologia per lo sviluppo
CHANGE - Centro di Psicologia per la Coppia e la Famiglia
Minds - Psicologia per la Coppia e la Famiglia
Mama-o