Il tuo browser non supporta JavaScript!

Blog

Come superare un tradimento e ritrovare la felicità di coppia

pubblicato il 7 gennaio 2020

Come superare un tradimento all’interno della coppia? Quale dovrebbe essere l’atteggiamento da parte del tradito cioè di colui che ha subito il tradimento per far si che la coppia abbia una possibilità di ritrovarsi? Ovviamente è una scelta individuale, è una scelta prima di tutto soggettiva in cui si deve valutare se effettivamente, a seguito di un tradimento, si vuole proseguire e si vuole dare una possibilità alla coppia o meno. Nel caso in cui appunto si propenda per la prima opzione quindi si scelga di dare una nuova possibilità alla coppia ci sono delle accortezze, soprattutto comportamentali, che da parte di chi è stato tradito è importante che vengano agite. Il primo punto è quello di non assumere un atteggiamento creditorio nei confronti del partner ossia non pensare che l’altro debba in qualche modo o in tutti i modi dimostrare o farsi perdonare quindi non mettersi in una condizione di credito per cui tutto è dovuto. La relazione deve proseguire rispetto alle dinamiche e alle modalità che già sono proprie della relazione di coppia ma al tempo stesso non è compito, anzi questo risulta essere deleterio di chi è stato tradito, mettere alla gogna l’altro e assumere quindi l’atteggiamento creditorio nei confronti del traditore. Il secondo elemento è non rivangare continuamente il passato chiedendo continuamente di entrare nei dettagli di ciò che è successo non perché non sia legittimo, è una cosa naturale e spontanea, tuttavia non fa altro che aumentare la mole di informazioni e di immagini mentali all’interno della testa di chi ha subito il tradimento portandolo a rimanere ancorato a quell’atto e non permettendogli di andare oltre. Il terzo punto è non crede che sia solo l’altro a dover recuperare la situazione. Entrambi i partner devono partecipare alla ricostruzione fattiva della relazione e questo fa seguito ovviamente al punto uno. Il partner tradito non si può aspettare che sia solo attraverso il lavoro dell’altro che la coppia appunto ritrova il proprio equilibrio ma deve lavorare attivamente perché questo avvenga. Il punto numero quattro, particolarmente importante, non si deve credere che la gelosia non sia legittima a seguito di un tradimento. Spesso accade che vengano chieste le conferme, l’altro venga in qualche modo monitorato, chi ha tradito sia portato a dare delle conferme delle rassicurazioni e in qualche modo i due partner credono che la gelosia non debba più avere spazio, non ci debba più essere motivo di dubitare o magari appunto di essere gelosi. Tutte le volte che questa cosa accade, per le contingenze della quotidianità, si sente uno scricchiolio si attivano tutti i fantasmi del passato. Questo non fa altro che farci vivere in una condizione di perenne dubbio di perenne incertezza e di allerta e ovviamente non è funzionale alla possibilità di ritrovare il proprio equilibrio. Quindi nel momento in cui ti sei trovato a vivere un tradimento o l’hai subito e scegli di dare una nuova possibilità alla relazione poiché scegli di provare a ricostruire e sistemare le cose tieni bene a mente questi quattro elementi perché è anche da qui che poi passa la possibilità di ritrovare il benessere di equilibrio della coppia

Vuoi saperne di più?

Il Network

Minds - Psicologia per lo sviluppo
CHANGE - Centro di Psicologia per la Coppia e la Famiglia
Minds - Psicologia per la Coppia e la Famiglia
Mama-o