L’eiaculazione ritardata o assente è uno dei 4 disturbi sessuali che riguardano la sfera maschile insieme a disfunzione erettile, eiaculazione precoce e disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, volgarmente detto “calo del desiderio”. Nello specifico l’eiaculazione ritardata o assente consiste in quel disturbo in cui l’eiaculazione non sopraggiunge o non viene raggiunta in tempi congrui; l’uomo non solo non è in grado di controllare l’orgasmo ma per la raggiungerlo impiega un tempo eccessivo che va a compromettere l’atto di piacere stesso.

Per valutare la presenza e la gravità di questo disturbo si analizzano diversi fattori: il momento della vita in cui si presenza, il contesto in cui il disturbo si manifesta, le cause che lo generano e l’intensità di esso.

Iniziamo col parlare del momento di vita in cui Il momento di vita in cui l’eiaculazione ritardata si presenta e distinguiamo in disturbo primario se si presenta fin dai primi rapporti sessuali e secondario se viene sviluppato, appunto, in un secondo momento, anche svariati anni dopo l’inizio dell’attività sessuale. Un’ulteriore discriminante è il contesto in cui il disturbo di manifesta: se l’eiaculazione è sempre ritardata/assente parliamo di disturbo assoluto, se in alcune circostanze o con alcuni partner specifici l’orgasmo riesce ad essere raggiunto senza grandi fatiche parliamo di disturbo situazionale. Simile è la distinzione che viene fatta in base all’intensità del disturbo che viene etichettato come lieve se l’orgasmo si raggiunge attraverso pratiche specifiche (tipicamente non con la penetrazione ma con rapporti orali e/o masturbazione) e severo se l’orgasmo è sempre compromesso.

Quali possono essere le cause dell’eiaculazione ritardata o assente? Possiamo evidenziare cause di tipo organico (come diabete o problemi neurologici) e cause di tipo psicologico, in particolare stati di rigidità, controllo e ansia nei rapporti sessuali. Questo disturbo poco conosciuto è anche il meno frequente, se paragonato ai suoi “fratelli”: valutarne l’incidenza è molto difficile perchè varia moltissimo in base all’età.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








    Partners

    Contattami