Come abbiamo già avuto modo di approfondire, i disturbi della personalità sono categorizzati in dei “cluster”, raccolti in contenitori che li organizzano seguendo alcune caratteristiche comuni. I disturbi della personalità che vengono racchiusi nel cluster A sono quelli legati a comportamenti bizzarri o eccentrici e sono tre:

  • disturbo schizoide – prevede un atteggiamento evitante, rimesso, in cui le relazioni vengono vissute con grande disagio. Chi ne soffre vive assorto nei propri pensieri, preferisce ipotizzare piuttosto che agire. Sono persone che appaiono come invisibili alla società perchè evitano accuratamente tutte le relazioni e gli scambi sociali;
  • disturbo paranoide – caratterizzato da pensieri paranoici e persecutori, chi ne soffre è molto attento ai propri bisogni, è diffidente, può avere fantasie di vendetta o di rivalsa. I paranoici stanno molto attenti a non essere raggirati nè circuiti, rimangono spesso chiusi in sè stessi mal interpretando ogni comportamento dell’altro;
  • disturbo schizotipico – molto simile al disturbo schizoide ma caratterizzato da un pensiero ancor più bizzarro. L’aspetto sociale è vissuto come una minaccia ma allo stesso tempo lo schizotipico pensa che alcuni suoi pensieri possano influenzare o propiziare comportamenti, azioni o eventi dove chiaramente non esiste alcun nesso logico tra le due cose. Il disturbo schizotipico ha alcune caratteristiche in comune anche con la schizofrenia (che è un altro tipo di disturbo psichiatrico) ma le due patologie non sono collegate.
Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








Partners

Contattami