Le vie dell’abbandono: quattro strategie per lasciare il partner prese in prestito da Esther Perel, una collega che ha provato a sintetizzare le principali strategie utilizzate dalle persone nel momento in cui vogliono uscire da una relazione sentimentale.

La prima è quella di “diventare un fantasma”: negarsi improvvisamente, sparire, chiudere qualsiasi contatto. Non rispondere più ad inviti, messaggi, telefonate, etc.. Diventare letteralmente un fantasma, nella speranza che dopo un periodo di latitanza i tentativi di contatto da parte dell’ormai ex partner cessino. 

La seconda strategia è quella di “glassare il messaggio d’addio”, ossia andare ad indorare un po’ la pillola. Degli esempi presi in prestito del cinema potrebbero essere “tu sei troppo per me”, “ti amo troppo quindi ti lascio andare”, “io non ti merito”, etc., insomma si spiega abbastanza da sola. 

La terza strategia è quella di “tenere a bagnomaria”, ovvero non parlare chiaramente rispetto alla propria volontà di terminare la relazione, ma progressivamente renderla sempre più tiepida, negandosi in parte, aumentando le distanze, diradando progressivamente la frequentazione, in modo tale che ad un certo punto sia l’altro a prendere la decisione di interromperla.

La quarta strategia, in ultimo, è quella di “condividere la responsabilità”: parlare chiaramente di ciò che ha funzionato e di ciò che non ha funzionato nella relazione. Assumersi le proprie responsabilità e parlare di quelle altrui, manifestando la propria volontà di interrompere la relazione, anche a fronte del cambiamento dei sentimenti.

Queste sono quelle individuate da Esther Perel; ovviamente ne possono esistere molte altre, anzi ti invito a lasciare nei commenti la tua esperienza, in modo da incrementare questa lista.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








Partners

Contattami