Dottore, perché faccio sempre così tanta fatica a relazionarmi con gli altri?

Ad un primo livello possiamo rispondere alla domanda di questo paziente citando la classica mancanza di autostima, paura del giudizio, o ancora la paura di essere rifiutati. Questi sono tutti aspetti che, ognuno di noi se si è messo in gioco nella vita, ha vissuto. Siamo tutti stati rifiutati, siamo stati giudicati, abbiamo incontrato delle difficoltà e abbiamo messo in dubbio le nostre competenze.

La risposta ad un secondo livello deve invece necessariamente approfondire quanto noi ci conosciamo, quanto abbiamo approfondito di noi stessi, quando siamo trasparenti riguardo chi siamo al punto da presentarlo all’altro. Spesso infatti la fatica a presentarsi agli altri è derivata dalla maschera di noi stessi che presentiamo agli altri: presentiamo ciò che noi crediamo l’altro voglia da noi, nonostante noi sappiamo sia una maschera, qualcosa di finto e costruito ad hoc.

Questo determina la classica sindrome dell’impostore poiché presentando la versione alterata di noi stessi non ci sentiamo mai sufficientemente a nostro agio con  l’altro quindi crediamo di non poter mai ottenere il massimo dalle relazioni.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








Partners

Contattami