Quali sono i principali pregiudizi sullo psicoterapeuta?

Abbiamo già ampiamente parlato dei pregiudizi riguardo allo psicologo, tuttavia recentemente mi è stata fatta un’osservazione:” non avrei mai pensato di rivolgermi ad uno psicologo, l’ho sempre visto come un segnale di debolezza e un modo per delegare a qualcun altro la soluzione di un problema”. Non c’è nulla di più sbagliato!

Partiamo dal presupposto che tutti abbiamo problemi e delle difficoltà, sfide quotidiane che chiedono di essere risolte e spesso necessitano di un aiuto esterno. Questo non è un segnale di debolezza ma è l’esatto opposto! Proprio perché i problemi li abbiamo tutti  scegliere di farsi aiutare è una mossa intelligente soprattutto quando si ha già ampiamente provato a risolvere il problema in autonomia.

Il secondo aspetto che è importante chiarire è il concetto di delega. In psicoterapia non c’è nulla di delegante nei confronti dello psicologo psicoterapeuta, poiché esso ha il compito di aiutare il paziente a sistemare al meglio la sua “cassetta degli attrezzi” in modo che egli stesso sia poi autonomo nell’affrontare ogni problema che si presenta. La psicoterapia non è qualcosa per cui il paziente porta sulla scrivania un problema e lo psicoterapeuta lo restituisce risolto, è l’esatto opposto!

Lo psicoterapeuta aiuta il paziente ad affrontare e risolvere il problema, rispettandone i tempi e i modi. Ogni percorso contrario a questo risulterà fallimentare!

Delega e debolezza non sono quindi termini che si associano alla psicoterapia. Un terapeuta mai accetterà di risolvere un problema per conto di un paziente e nessun paziente contatta uno psicoterapeuta per debolezza.

 

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








Partners

Contattami