Spesso, durante la terapia, soprattutto quando si ha a che fare con un sintomo come ansia, attacco di panico, depressione o disturbi alimentari, può capitare che ci sia una ricaduta. A questo, comunemente, segue la frase:” ecco, ho buttato via tutto, questo mi farà tornare indietro anni luce ed ora dovrò riaffrontare tutto da capo”.

Non è così, il sintomo non ha un funzionamento binario 0\1 per cui o c’è o non c’è. Talvolta alcuni sintomi, soprattutto quando sono lievi, possono funzionare in questo modo ma non è assolutamente la maggioranza dei casi.

Generalmente il sintomo, dopo un intervento terapeutico efficace, presenta una remissione e talvolta, spesso, può ripresentarsi in qualche episodio sporadico. Ciò non significa che il sintomo si presenterà per sempre con episodi sporadici, vuol dire che stiamo vivendo quelle che si chiamano scosse di assestamento. 

Molti sintomi funzionano in questo modo c’è una fase acuta, un successivo intervento terapeutico efficace quindi un’iniziale remissione dei sintomi ed un successivo ripresentarsi dei sintomi. Questa ricaduta non è necessariamente sinonimo di un ricominciare tutto dall’inizio come nel gioco dell’oca ma sono scosse di assestamento, spesso necessarie per la sua totale remissione.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








Partners

Contattami