Può accadere che non si abbiano sensi di colpa dopo un tradimento, è sicuramente umano essere furiosi, arrabbiati e desiderosi di vendetta. Spesso accade anche che, successivamente ad un tradimento per vendetta, non ci si senta in colpa ed anzi si pensi che l’altro se lo meriti, tuttavia la rabbia non si placa perché il tradire non è mai la giusta mossa a seguito di una sensazione di rabbia.

Accade anche che con una certa dose di supponenza si pensi che l’altro non sarà mai in grado di comprendere il bisogno, l’emozione, che si prova quindi si agisce il tradimento raccontandosi che lo si fa per non farlo\a stare male ma per soddisfare un bisogno che “ahimè è l’unica pecca che lui\lei ha”. Questo è il classico tradimento per compensazione o per avere una boccata d’ossigeno. 

Giustificarsi il tradimento e viverlo senza troppa colpa accade quando lo si vive in un’ottica prevalentemente individuale, come la coppia non centrasse nulla.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.








    Partners

    Contattami